Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by on 4 Ott 2016 in marketing, reputazione e immagine

Hai un sito? Usalo!

Hai un sito? Usalo!

Inspiegabile, assurdo e frustrante: così era vedere il divano avvolto nel cellophane per tutti gli anni delle medie, a casa di una compagna di scuola.
Ora provo le stesse sensazioni guardando siti web invecchiare senza essere stati usati dai proprietari. E’ davvero assurdo, la pubblicazione è solo l’inizio … togli il cellophane e comincia a USARE IL TUO SITO WEB!

Se ti stai chiedendo cosa e come, ecco una serie di attività da iniziare al più presto.

1) Assicurati personalmente che tutto funzioni al meglio

Prendi lo smartphone ed entra nel sito, leggi tutte le pagine, prova a cliccare su menu e pulsanti, compila il form contatti. Poi fai lo stesso con il computer e con il tablet. Puoi farlo anche nei ritagli di tempo, in coda alla cassa del supermercato. Funziona tutto bene?

2) Mostra il tuo sito a tutti

Fai sapere del tuo sito a tutti i tuoi contatti. Aggiungilo alla tua firma nella email, aggiungilo a tutte le pagine social della tua azienda (Google, Facebook, Twitter, Linkedin, ecc.). Alla prima occasione inserisci il sito in tutto il materiale promozionale. Presentalo ai tuoi amici su Facebook e ai tuoi contatti su Linkedin e sugli altri social media, ma non limitarti a copiare l’indirizzo: prepara una breve descrizione, racconta perché il tuo sito ti piace e invita esplicitamente a visitarlo. Prenditi il tempo per questa operazione: è importante presentare al meglio il sito, usando il linguaggio più adatto a ogni canale.

3) Cerca il tuo sito nei motori di ricerca

Passato qualche giorno dalla pubblicazione, apri il browser e vai su Google. Per verificare la visibilità naturale e l’appeal del tuo sito nella pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP) cerca la tua azienda per nome e per parole chiave. Non sei soddisfatto? Contatta il tuo referente, possibilmente con un (breve) elenco di concetti chiave da ottimizzare. Quanto deve essere breve questo elenco? Indicativamente un concetto chiave per pagina. Sarebbe stato meglio pensarci prima, in fase di progettazione del sito. Ma meglio tardi che mai.
SEO: verifica il tuo margine di miglioramento

4) Promuovi il tuo sito

Il web ormai è troppo affollato per illudersi di ottenere una visibilità soddisfacente senza mettere mano alla carta di credito. Fissa gli obiettivi e scegli i canali più adatti a raggiungerli. Vuoi farti trovare subito da chi ti sta cercando? Valuta l’opportunità di una campagna AdWords pay per click nei motori di ricerca. Vuoi farti conoscere da più persone possibile? Scegli i canali social frequentati dal tuo target. E considera il Remarketing per inseguire i visitatori del tuo sito.
Ma per la promozione è meglio farsi consigliare: contattaci subito, eviterai di perdere tempo e denaro in campagne inutili.
Oppure, per saperne di più: Mirodata Visibilità

5) Tieni il tuo sito aggiornato

Il sistema tecnicamente più semplice per avere un sito aggiornato è prevedere una sezione news o un blog aziendale.
Organizzati con i colleghi per un aggiornamento regolare (minimo ma proprio minimo una volta al mese). Se non ci riuscite meglio lasciar perdere e limitarsi a tenere aggiornate le pagine con i nuovi servizi e le nuove potenzialità dei vostri prodotti. Ma è proprio un peccato non approfittare delle potenzialità del content marketing per attirare i potenziali clienti sul tuo sito. Organizziamo insieme un gruppo di lavoro in grado di creare contenuti efficaci e di gestire gli aggiornamenti in modo regolare? Contattaci subito!
Oppure, per saperne di più: Mirodata Content Marketing

6) Verifica i risultati

Controlla regolarmente i dati di accesso al tuo sito. I visitatori sono proprio quelli che hai in mente quando pensi al tuo target? Sono potenziali clienti o solo persone che capitano per caso e se ne vanno per sempre? Puoi capirlo rispondendo a domande come le seguienti: da dove arrivano i visitatori? Dai motori di ricerca? Dalle pagine social? Da quali zone geografiche? Usano smartphone, tablet o desktop? Che cosa stanno cercando? Quante pagine guardano? Qual è il tasso di rimbalzo (bounce rate)? Ci sono pagine deboli, che tutti abbandonano al primo sguardo? Fissa obiettivi concreti e verifica la percentuale di conversione. Confronta i costi di conversione delle tue campagne (sui social o sui motori di ricerca) e migliorale o ripensale di conseguenza.
Idee confuse? Fatti consigliare, contattaci!

1) Assicurati personalmente che tutto funzioni al meglio

No, non è un errore, non è mai finita, arrivato al punto 6 ricomincia tutto daccapo, il web cambia continuamente, quello che andava bene ieri non è detto che funzioni domani. Non si finisce mai di lavorare con il proprio sito.

Il sito è uno strumento. E come ogni strumento non lavora al posto tuo. Quindi togli quel cellophane e comincia a usare il tuo sito web!
Share This