Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by on 2 Dic 2013 in social media, web science

Web marketing criminale

Web marketing criminale

Social networking, personal branding, reputazione … tutti a lezione di cyber-crime!

A lezione di web marketing dai cyber-criminali

Oneste tecniche di cyber-crime per un web marketing da paura!

Sì, purtroppo anche nel web ci sono i criminali. Tutt’altro che virtuali, sono persone in carne e ossa capaci di ogni genere di truffa. Come agiscono? Come si riconoscono tra loro? Spesso approfittano dell’ingenuità degli onesti che sul web dimenticano le precauzioni minime valide nella vita sociale, ad esempio: non accettare doni dagli sconosciuti, evitare di dare troppe informazioni sulla propria vita e sui propri spostamenti, diffidare di chi ci propone affari milionari o ci chiede la password del nostro conto bancario … Conosciamoli meglio, hanno tanto da insegnarci …

Chi sono i criminali del web?

I criminali del web sono persone normalmente dotate (non necessariamente geni del computer, quelli piuttosto fanno i siti web low-cost…) che per le più svariate cause personali, familiari o sociali si trovano a guadagnarsi da vivere in maniera illegale e disonesta. Alcuni sono ottimi informatici e sviluppano software malevolo, altri raccolgono informazioni nei forum e nei social network, altri sono esperti di transazioni finanziarie o furti di identità, altri ancora sono abili commercianti… Insomma, come i colleghi più tradizionali, i criminali del web hanno infinite specializzazioni.
Cosa possiamo imparare dai cyber-criminali per rendere più efficace la nostra presenza sul web?

Il bravo criminale sa scegliere partner e clienti

Per individuare interlocutori affidabili il bravo criminale frequenta social network e forum di tutti i tipi e argomenti. Per riconoscere i suoi simili si basa su amicizie in comune e amici di amici, ai quali non esita a chiede referenze: Tizio è un buon pagatore? Caio vende prodotti di qualità? Sempronio è veramente affidabile?
E noi? Siamo in grado di usare le reti sociali per conoscere meglio potenziali clienti, fornitori, collaboratori?

Il bravo criminale sa come ispirare fiducia

Dopo avere individuato le persone interessanti e verificato la loro reputazione, il bravo criminale le contatta direttamente attraverso messaggi privati. Sicuramente esiste l’approccio giusto anche per contattare il tale che vende carte di credito clonate!
E noi? Una volta individuate le realtà più interessanti del nostro settore siamo in grado di meritarci la loro fiducia? Sappiamo usare il tono di comunicazione giusto per il canale e per il tipo di prodotto?

Il bravo criminale agisce sia dentro che fuori dal web

Non pensate assolutamente che il bravo criminale sia uno di quei tipi alienati, ossessionati dai social network e incapaci di instaurare rapporti veri! No, il bravo criminale spesso lavora parallelamente sul web e fuori:

  • i più semplici operano direttamente nelle strade vicino agli sportelli bancomat o alle fermate degli autobus;
  • i più evoluti agiscono un po’ ovunque, sempre intenti a carpire informazioni utili facendo domande a vittime ignare attraverso la tecnica del social engineering.

E noi? Diamo un messaggio coerente dentro e fuori dal web? Sappiamo sfruttare le potenzialità del web anche all’interno del nostro negozio tradizionale? Facciamo le domande giuste? E più semplicemente abbiamo un biglietto da visita al passo con i tempi?

Il bravo criminale è sempre un passo avanti

Infine, e questa è forse la qualità più rara e preziosa, la mente del bravo criminale è sempre rivolta al futuro.
Si sa, ogni truffa, anche la migliore, ha vita breve e bisogna inventarne presto un’altra o si rimane disoccupati o peggio si finisce in prigione. Prigione a parte, è un po’ così anche il web degli onesti: tutto cambia in fretta, i vecchi servizi si rinnovano continuamente e ci sono ogni giorno nuovi strumenti e nuovi canali.
Dobbiamo essere non solo aggiornati ma già predisposti ai cambiamenti del futuro. Lo siamo?

Vi abbiamo messo paura? Servisse aiuto contattateci!

NB: Questa è solo una veloce sintesi personale che non esaurisce i contenuti della terza settimana del corso di Web Science di FutureLearn, dedicata a Crime and Security.

Share This