Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by on 23 Mar 2015 in e-commerce, web design

E-commerce: quanto costa? Quanto rende!

E-commerce: quanto costa? Quanto rende!

Quanto costa un sito di ecommerce è uno dei misteri più oscuri del web. Le risposte sono talmente varie da perderci testa e pazienza. Come mai? Lo abbiamo chiesto anche all’oracolo…

Quanto costa un sito di e-commerce? La domanda è troppo vaga. Un sito di e-commerce non costa, rende. Chiediamoci invece quanto deve rendere il sito di e-commerce che fa per noi. Non ci serve un oracolo, ci basta un business plan.

I vantaggi del commercio elettronico

I vantaggi del commercio elettronico sono noti a tutti:
si può vendere ovunque, 24 ore su 24, senza intermediari, il pagamento è anticipato e si rimane in contatto con il cliente per vendite successive. Inoltre l’analisi degli accessi e delle conversioni permette di determinare con esattezza costi e ricavi e calcolare il Ritorno sull’Investimento (ROI).

Un buon sito di e-commerce, oltre ad essere ben visibile nei motori di ricerca e facile da usare, deve convincere (foto professionali, descrizioni precise e accattivanti…), rassicurare (presentazione dell’azienda, recensioni…), tutelare cliente e venditore (condizioni di vendita, note legali…).

La domanda giusta è: quanto renderà?

La prima riflessione va fatta sul nostro prodotto.
E’ adatto alla vendita a distanza? Come ci vogliamo posizionare rispetto ai concorrenti? Quanto siamo in grado di produrre?

Queste considerazioni ci aiuteranno a ipotizzare il valore medio e la frequenza delle noste vendite.

Un piccolo esempio concreto

Facciamo un esempio concreto: siamo una piccola azienda produttrice, creiamo magliette decorate artigianalmente. Abbiamo già uno spaccio aziendale e ora vorremmo affiancare alla vendita diretta la vendita online. Abbiamo dedicato alcuni giorni e le migliori menti a studiare la concorrenza. Abbiamo analizzato i negozi simili al nostro: come sono organizzati, quali sono i prezzi e le condizioni di vendita.

Sulla base dei dati raccolti in fase di studio e data la nostra capacità produttiva, ipotizziamo che:

  • il valore medio di ogni vendita sarà di € 70,00 spese di spedizione incluse;
  • venderemo in media 5 pacchi alla settimana.

Ai 70 euro di ricavo medio di ogni pacco togliamo le spese dirette:

  • il costo di produzione delle magliette (30 euro);
  • il costo di imballi e accessori (1 euro – partiremo da una confezione in cartoncino semplice);
  • le spese di spedizione (7 euro – a partire dai 69 euro le offriremo in omaggio);
  • la commissiome PayPal (3 euro circa).

Inoltre per rendere più visibile il nuovo sito abbiamo in mente una campagna Pay Per Click Google AdWords con le parole chiave più efficaci per il nostro prodotto.

  • Per ogni conversione siamo disposti a spendere fino a 5 euro.

Dunque tolte le spese dirette, il ricavo netto del nostro pacco medio sarà di 24 euro.

Venderemo 5 pacchi a settimana per 52 settimane l’anno, dunque in un anno ricaveremo 6.240 euro.

Il sito è un investimento che possiamo distribuire tra più anni, diciamo tre. In tre anni ricaveremo, al netto delle spese, 18.720 euro.

L’e-commerce non costa, rende

Tornando alla domanda iniziale, quanto siamo disposti a investire per uno strumento di vendita in grado di procurarci tale ricavo netto?

Anche voi ci state pensando? Analizziamo insieme il vostro caso concreto, parliamone, contattateci ora!

Share This