Seleziona una pagina

Quando non basta un solo incontro per essere memorabili!

Federica è sul tuo sito. E’ arrivata dal motore di ricerca, stava cercando proprio un professionista come te e dopo aver letto con attenzione la tua pagina ‘chi siamo’ ed esaminato nel dettaglio i servizi che fornisci è pronta a contattarti per un preventivo. Ma purtroppo … suona il telefono, è urgente, Federica deve abbandonare il tuo sito e correre al lavoro.
Domani Federica si ricorderà di te e del nome del tuo sito?

Maurizio sta guardando un paio di scarpe da running sul tuo sito di e-commerce. Non le stava cercando, è arrivato perché ha visto la tua pubblicità su Facebook, peccato che solo pochi giorni fa ne abbia acquistato un paio dello stesso tipo. Non può prendere anche le tue, questa volta sarà ragionevole … e poi adesso deve passare a prendere i bambini. Ma quelle scarpe così tecniche … non riesce a smettere di pensarci, sicuramente batterebbe ogni suo record …
Come aiutare Maurizio a cambiare idea?

La soluzione è il remarketing

Cos’è il remarketing?
Hai presente quando entri in un sito e nei giorni successivi lo rivedi dappertutto? Ecco, quel sito fa remarketing. Significa che rilascia a ogni visitatore un cookie che permetterà di seguirlo nella navigazione e di proporgli pubblicità mirata ovunque possibile.
Per la precisione, il nome originale di questa tecnica è retargeting, ma attualmente anche Google e Facebook lo chiamano remarketing e noi volentieri ci adeguiamo.

Come si fa il remarketing?
Si può fare remarketing con AdWords sui siti della rete di Google (video YouTube compresi) e su Facebook. Basta inserire sul nostro sito i codici (o pixel di remarketing) che rilasciano i cookie per tracciare i visitatori.

E la cookie policy?
Il remarketing prevede l’uso di cookie di profilazione, quindi per fare remarketing è obbligatorio dare modo all’utente di scegliere se accettare i cookie prima che vengano installati. Per saperne di più: 2 giugno 2015: cookie time
In ogni caso non è consentito utilizzare il remarketing per i temi sensibili come ad es. salute, disagi e sesso.

Quanto costa il remarketing?
Non c’è una spesa minima o massima, dipende dagli obiettivi e dal target. Si imposta il budget giornaliero e la spesa varia in base al numero di click che otterrete.
E poi ci sono i costi per l’impostazione di una campagna efficace e per adeguare la cookie policy. A meno che non preferiate fare tutto da soli, in tal caso prendetevi il tempo per studiare.

Il remarketing è efficace?

Grazie al remarketing, domani Maurizio rivedrà sicuramente le scarpe da running su Facebook o su qualche altro sito, probabilmente non potrà resistere oltre e cederà all’acquisto.
Federica navigando normalmente sui siti della rete di Google vedrà il tuo banner un po’ ovunque. Visto che le avevi fatto una buona impressione tornerà sul tuo sito e ti contatterà per il preventivo.

Il remarketing può essere molto efficace, lo sappiamo tutti per esperienza personale: chi non è mai tornato su un sito per un acquisto rimandato o per comprare qualcosa a cui aveva saggiamente tristemente rinunciato?

Inseguire i visitatori del vostro sito vi sembra una buona idea?
Contattateci per informazioni!