Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by on 7 Feb 2018 in marketing, zoom

Newsletter: perché è un peccato non spedirla

Newsletter: perché è un peccato non spedirla

  1. Hai gli indirizzi email dei tuoi clienti, non usarli è uno spreco.
  2. La newsletter è economica rispetto alle altre forme di pubblicità.
  3. La posta elettronica è un canale di comunicazione ormai tradizionale, personale e ancora molto importante.
  4. La newsletter è tua: decidi tu cosa, come, quanto e quando.
  5. La newsletter ricorda che esisti, racconta che cosa stai facendo, informa sulle promozioni e sulle novità del tuo sito.
  6. Molti dei tuoi clienti non hanno idea di tutti i fantastici servizi che la tua azienda offre e potrebbero acquistarli altrove se non li informi tempestivamente. Quale migliore occasione della newsletter per fare cross-selling?

Non spedire una newsletter è davvero un peccato!

Avvertenze: non sarà facile catturare l’attenzione e convincere il destinatario ad aprire il messaggio. Ogni invio deve avere un obiettivo e un chiaro invito all’azione. Usa una piattaforma specializzata e assicurati che i destinatari che lo desiderano possano cancellarsi. Scegli bene l’oggetto, quello lo leggeranno tutti. Ricorda che basta una parola sbagliata e rischi di finire nella posta indesiderata. Non esagerare con il numero di invii. Non fare quelle cose caserecce con il client di posta e tutti gli indirizzi elencati ‘per conoscenza’ (sì, noi ne riceviamo ancora). Evita di scrivere TUTTO IN STAMPATELLO MAIUSCOLO perché per la netiquette equivale ad urlare. Prima di spedire fai qualche test e verifica che il messaggio sia leggibile sui diversi dispositivi.

Ricorda che possiamo gestire la tua newsletter in modo puntuale, creativo ed economico. Contattaci ora!

Share This